Dell’arte della guerra

logo_registrazione
Sabato 21 febbraio alle 20,30
Sottotitolazione digitale appositamente realizzata per le persone sorde

Dell-Arte-Della-GuerraDELL’ARTE DELLA GUERRA
di Silvia Luzi e Luca Bellino
Sceneggiatura: S. Luzi, L. Bellino;
fotografia: L. Bellino, Giorgio Carella, Vania Tegamelli;
montaggio: L. Bellino;
musiche: Nicolò Mulas;
suono: Paolo Benvenuti;
aiuto regia: Pietro Pietro Passarini
Con Vincenzo Acerenza, Fabio Bottaferla, Luigi Esposito Massimo Merlo e gli operai e i sostenitori della INNSE di Milano. Produzione: Kino Produzioni, In collaborazione con Indieair Films, In associazione con Tfilm.

(Italia 2012, col., durata: 85’)
In concorso alla VII Ediz. del Festival Internazionale del Film di Roma 2012, nella sezione ‘Prospettive Italia-Documentari’.

Milano, agosto 2009. La resistenza di quattro operai che tentano, imperterriti, di fermare lo smantellamento dello stabilimento dell’INNSE in cui lavorano, appoggiati da centinaia di sostenitori accorsi da tutta l’Italia.

“Oltre ad essere il primo documentario che, oggi, ha il coraggio di sostenere (e persuadere chi lo vede) che l’unica verità della società, e della vita, è la lotta di classe, ha uno stile visivo molto personale (un distretto di archeologia industriale che sembra un set postatomico: perfetta allegoria di ciò che racconta, un parco a tema di lapidi di sconfitte operaie), dei protagonisti che sembrano scritti da un grande sceneggiatore Hollywoodiano (Schrader o Aldrich): lo stratega della gru ha la lucidità di Lenin e lo sguardo lungo di Gramsci. Adotta una sceneggiatura scaltrissima (tutta la vicenda è raccontata con il minimo di immagini necessarie e potenti ellissi) e della musica discreta ma di notevole suggestione. Davvero bello […]”. (Mario Sesti)

 

Lascia un commento

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE