“Un Gatto a Parigi” con il Friendly Autism Screening

gatto_parigiPer la prima volta in Italia, anche i bambini nello spettro autistico e le loro famiglie potranno assistere a un cartone animato durante le Feste di Natale.
“Un Gatto a Parigi”, cartone adatto a un pubblico di tutte le età e Candidato all’Oscar 2012 come miglior film di animazione, verrà proiettato domenica 28 dicembre alle 16,30 secondo i canoni del Friendly Autism Screening, uno specifico procedimento di ambiente che consente a chi presenta disturbi sensoriali di vivere senza problemi l’esperienza cinematografica in sala.
Grazie all’iniziativa di Armando Leone, direttore artistico del Filmstudio, e di Stefano Pierpaoli, curatore di alcune proposte dello storico cinema romano, verrà quindi realizzato un appuntamento che si preannuncia intenso e ricco di significato, ed è nella volontà dei promotori ripetere mensilmente questo tipo di offerta per tutte le persone nello spettro autistico. Continua la lettura di “Un Gatto a Parigi” con il Friendly Autism Screening

Perchè FilmSocialClub

Perché FilmSocialClub.it
Dopo tanti anni di impegno militante, speso per mantenere una rotta coerente e vincolata al cinema di qualità e ai cinefili più esigenti, il Filmstudio lancia un’iniziativa dedicata ai suoi amici e a tutti coloro che non si arrendono all’idea di delegare solo alla Rete, il compito della sala cinematografica, che resta comunque un luogo di incontro e di condivisione.
FilmSocialClub è uno spazio che va oltre la proiezione delle opere e si propone come dimensione di proposta e di iniziativa da parte di autori, pubblico e operatori culturali.
Il bisogno di spazi condivisi è una realtà conclamata, ma al tempo stesso avvertiamo tutti l’esigenza che il luogo dell’offerta culturale diventi incubatore di energie, di idee e di progetti che provengono non solo dalla proposta artistica in quanto tale ma che sappiano accogliere l’intervento prodotto nella comunità. Continua la lettura di Perchè FilmSocialClub

Si riaccendono gli schermi del Filmstudio

logo_filmstudio_bluMercoledì 26 novembre il Filmstudio apre la stagione 2014 – 2015
Con “TRE TOCCHI” di Marco Risi e “SARÀ UN PAESE”, opera prima di Nicola Campiotti, comincia la nuova stagione del Filmstudio.
Già il 27 novembre si svolgerà la prima serata-evento con l’incontro con Marco Risi e i protagonisti del film.
Nella serata successiva, venerdì 28, prima tappa romana di “Teniamoli d’occhio”, manifestazione ideata da La Rete degli spettatori per avvicinare registi e spettatori in alcune sale del Lazio e il Filmstudio sarà la sede prescelta per Roma. Tre i film in programma, a partire dalle ore 17.00, in questo primo appuntamento: “FRANKENSTEIN JUNIOR”, LE COSE BELLE” e “NINOTCHKA”.
Sabato 29 è prevista la prima romana del film “LA SAPIENZA” del regista francese Eugène Green, che insieme al cast sarà presente alla proiezione.
Questi i primi appuntamenti di un stagione che si annuncia ricca di novità e di eventi.

Le rassegne del Filmstudio

La rassegna indipendente di cinema e documentari
Da un’attenta preselezione svolta dal Filmstudio, verrà realizzata una rassegna di cinema indipendente a basso costo.
I film e i documentari proiettati saranno tutti contrassegnati da una genesi e da uno sviluppo artistico e professionale improntato sulle nuove modalità di lavorazione e apparterranno ad autori giovani o comunque appartenenti ad aree espressive moderne e innovative.
Attraverso le forme e i linguaggi utilizzati sarà possibile tracciare la nuova frontiera di rapporto tra pubblico e opera filmica e in tal modo definire le pratiche e i percorsi capaci di accogliere e stimolare il nuovo pubblico.
Gli incontri tra autori e pubblico saranno improntati sul confronto schietto e vivace finalizzato a interpretare i bisogni degli spettatori e a individuare tutti i possibili punti di collegamento per ritrovare quelle stretta relazione tra fruitori attivi e passivi che si è andata smarrendo negli ultimi decenni.
Cercheremo in tal modo di tracciare un profilo del pubblico del futuro, di quel “nuovo pubblico” che animerà lo scenario postcinematografico dei prossimi anni.
Nel programma saranno inseriti titoli che raccontano il presente e sanno dialogare con il pubblico del futuro e non verrà affatto tralasciata la presenza di opere prodotte all’estero.

Anche all’interno della Community potranno nascere idee e proposte per realizzare rassegne e specifici percorsi.
I progetti potranno essere presentati scrivendoci per descrivere la proposta.
Ogni idea sarà poi discussa insieme alla direzione artistica e inserita nella programmazione.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE